Fondazione Campo delle Rose

Il progetto nasce dalla volontà dei coniugi Riccardo Di Biagio e Franca Sassara, residenti a Viterbo. Essi hanno un figlio affetto da autismo grave, che attualmente è ospitato presso l’Istituto Agazzi di Arezzo.

La famiglia Di Biagio, nell’apprezzare l’alta qualità degli interventi riabilitativi attivati dall’Istituto, ha espresso il desiderio (condiviso dalle altre famiglie), di avere sul proprio territorio una struttura come quella toscana, che potesse accogliere i pazienti viterbesi che sono attualmente accolti nell’Istituto aretino ed altri che sono ancora nelle loro famiglie d’origine ma in attesa di una collocazione. Hanno perciò messo a disposizione un immobile da ristrutturare, atto ad ospitare diverse persone in regime diurno ed altre in una Residenza protetta.

Tutto ciò che è stato costruito finora è stato dunque finanziato direttamente dalla famiglia Di Biagio che poi ha fatto confluire questo patrimonio nella Fondazione Campo delle rose nata il 13/02/2020, con il sostegno dell’associazione Campo delle rose, che in questi anni si è adoperata in una sistematica raccolta di fondi da Istituzioni, gruppi organizzati (ad es. aziende appartenenti a “Confartigianato Imprese Viterbo”, “Avis Comunale Viterbo”, “Sodalizio Facchini di Santa Rosa”, ecc.) e cittadini singoli (anche attraverso i contributi del 5 per mille).

Per vedere lo statuto della Fondazione CLICCA QUI.